Blog

2572/5000 HP vince il primo cliente di stampa 3D in Australia, Evok3d porta HP Jet Fusion 4200 in iOrthotics

Lo specialista della stampa 3D Evok3d ha consegnato la soluzione di stampa Jet Fusion 3D 4200 di HP al primo cliente commerciale 3D di stampa in Australia.

Attraverso l’implementazione, iOrthotics di Brisbane, che sviluppa suole ortopediche personalizzate per podologi, trasformeranno la produzione di plantari dalla tradizionale fresatura di polipropilene alla stampa 3D.

“I pazienti dipendono dal loro plantare per il comfort e il benessere, quindi è naturale che si aspettino che questi dispositivi siano forti, robusti e affidabili”, ha detto il direttore generale di iOrthics, Dean Hartley.

“La vasta ricerca e i test condotti con l’Università del Queensland hanno fornito prove empiriche che i dispositivi prodotti dalla tecnologia di stampa 3D Multi Jet Fusion di HP sono più resistenti del 40-60% rispetto a quelli prodotti con la tradizionale fresatura di polipropilene”.

Il cofondatore di iOrthics Damien Vassallo ha detto che il cambiamento nel processo ha visto la società passare dallo sviluppo di 30 dispositivi di plastica in un giorno a una produzione compresa tra 120 e 130 ogni giorno.

“Con la possibilità di estendere le nostre capacità, ora stiamo realizzando la fabbricazione di protesi ortesi e protesi e offriamo un servizio di stampa di uffici 3D per clienti di ingegneria e industriali. È stato un salto di qualità nella tecnologia e la nostra decisione di investimento finale è stata convalidata.

Joe Carmody, amministratore delegato di Evok3D, ha dichiarato a CRN: “Siamo un’azienda specializzata in soluzioni di stampa 3D per circa cinque anni, e questa è la prima volta che vediamo un importante passo in avanti in termini di tecnologia, impegno, velocità, affidabilità della parte e supporto forniti dal produttore e siamo molto lieti di essere all’avanguardia per HP in Australia.

“Abbiamo lavorato con i clienti in casi aziendali per questo tipo di produzione che in precedenza non si accumulava, ora stiamo vedendo che HP Multi Jet Fusion è utilizzabile come metodo di produzione”.

Attraverso la sua nascente attività di stampa 3D, HP ha l’ambizione di interrompere il mercato globale di produzione di 12 trilioni di dollari USA e spera di spingere l’applicazione tipica della stampa 3D di prototipazione nello sviluppo di componenti di produzione a tutti gli effetti.

L’amministratore delegato di HP South Pacific, Rob Mesaros, ha dichiarato: “Tutte le industrie subiranno il cambiamento nella quarta rivoluzione industriale, ma forse nessuna così drammaticamente come il settore manifatturiero. I produttori australiani come iOrthotics stanno davvero guidando la strada, trasformando il loro business e posizionandosi per la crescita sfruttando appieno questo cambiamento tecnologico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi