Blog

Autodesk Generative Design

Programmato per il lancio in Netfabb 2018, Autodesk Generative Design cerca di aiutare i progettisti di prodotti promuovendo la parte “assistita da computer” del CAD.

Il design generativo è un termine che copre diversi metodi di creazione di disegni che soddisfano i vincoli stabiliti dal progettista. Questi vincoli potrebbero includere l’importo o il tipo di materiali utilizzati per creare il prodotto, il suo costo o il suo peso. Riducendo il peso pur mantenendo la forza e la rigidità è un obiettivo comune, perché le macchine e i piani costruiti con componenti più leggeri utilizzano meno carburante.

Ciò che differenzia il design generativo dai processi di progettazione tradizionali è che le soluzioni di progettazione vengono create autonomamente, grazie a algoritmi artificiali basati su intelligenza. Questo porta a soluzioni che un designer umano non potrebbe mai pensare – e molto di più. Come afferma Autodesk, “Nel momento in cui puoi creare un’idea, un computer può generare migliaia, insieme ai dati per dimostrare che i disegni eseguono meglio”.

Autodesk ha preso il passo successivo nella sua esplorazione di questa tecnologia e ha annunciato il suo primo prodotto generativo di design commercialmente disponibile. Dopo anni di sviluppo come Project Dreamcatcher, lo strumento descrittivo denominato Autodesk Generative Design farà il suo debutto commerciale in Netfabb 2018.

Il software è stato progettato per aiutare gli utenti a preparare modelli digitali per ambienti di produzione industriale 3D. Le due tecnologie hanno una relazione particolare: il design generativo spesso produce progetti che non possono essere realizzati senza la stampa 3D, poiché i loro complessi vuoti interni frustrano i metodi tradizionali di produzione come la fresatura.

Per questo motivo, Autodesk Generative Design avrà inizio con un focus sulla produzione di additivi, ma il software sarà ulteriormente sviluppato per supportare ulteriori tecnologie di produzione come il CNC, la fusione e l’iniezione. “Si evolverà molto rapidamente … stiamo parlando di un periodo di 18 mesi a 2 anni”, ha previsto il vicepresidente Autodesk della simulazione Greg Fallon.

Autodesk Generative Design è attualmente in test beta limitato e sarà lanciato ufficialmente in Netfabb 2018.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi