Blog

HP presenta la stampante 3D Jet Fusion 4210

HP ha annunciato l’espansione del portafoglio di stampa 3D con la piattaforma HP Jet Multi Jet Fusion 4210 e tre nuovi materiali: l’azienda accoglie, quindi, due nuove aggiunte al suo ecosistema partner dei materiali collaborativi e due nuovi aderenti del suo kit di sviluppo dei materiali (MDK).

Questi annunci rappresentano un ulteriore progresso nell’obiettivo di HP di integrare il mercato manifatturiero di 12 miliardi di dollari con il processo di stampa 3D Multi Jet Fusion (MJF). Si è detto che il sistema 4210 è capace di ridurre significativamente i costi operativi e aumentare le capacità produttive del volume, elevando il breakeven point per la produzione su larga scala a 110.000 parti rispetto allo stampaggio a iniezione e rispetto ai 50.000 della macchina 4200. Inoltre, HP afferma di aver raggiunto il costo più basso per la parte del settore, fino al 65% in meno rispetto agli altri metodi di stampa 3D attualmente sul mercato.

Parlando attraverso un webcast in linea ieri, Ramon Pastor, General Manager of Multi Jet Fusion per il business HP della stampa 3D, ha affermato che il sistema 4210 apre la strada per la produzione di 3D in ambito industriale.

“La nuova soluzione di stampa 3D 4210 consente ai nostri clienti di produrre pezzi di massa utilizzando la tecnologia Multi Jet Fusion di HP per il 65% in meno rispetto ad altri processi e approfittare pienamente delle economie di scala”, commenta Pastor in un comunicato stampa aziendale. “I sistemi Jet Fusion 3D di HP hanno raggiunto un punto di inflazione tecnologico ed economico che combina la velocità, la qualità e la scalabilità necessari per accelerare la rivoluzione industriale digitale della produzione.

“Il 4200 ha un punto di rottura di 50.000 unità rispetto allo stampaggio ad iniezione. Questo è un ottimo inizio, ma la nostra ambizione è, con il passare del tempo, di arrivare a un milione di plus. Non nel prossimo mese, non nel prossimo anno, ma in molti anni per arrivare a questa posizione. Il 4210 è il passo successivo per ottenere tempi più lunghi e renderli economicamente validi “, ha spiegato nel webcast online.

La nuova piattaforma HP è disponibile per la pre-ordinazione per i clienti già esistenti del sistema 4200, che HP ha confermato, tra gli altri include BMW, Nike, Jaguar, Materialize e Shining 3D. Il nuovo sistema include aggiornamenti hardware e firmware, progettati per migliorare l’efficienza complessiva e consentire un funzionamento continuo. Include anche una nuova stazione di elaborazione in grado di gestire volumi di materiali significativamente più alti. I clienti della nuova soluzione beneficeranno anche di contratti di servizio condivisi e prezzi “significativamente inferiori” sui materiali e gli agenti di stampa 3D di ingegneria HP.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi